Ho fame? no, ho sete!

Vi lancio questa provocazione, perchè, per prima,  molto spesso ho confuso la fame con la sete.

Qualche anno fa facevo parte di quelle persone, e sono molte, che non bevono il giusto quantitativo di acqua raccomandato nell’arco della giornata e ho notato che spesso e volentieri confondevo il bisogno di cibo con il bisogno di acqua: non è una stupidaggine questa se pensate che cibi come la frutta e la verdura ne contengono fino all’80/90%. L’acqua non fa dimagrire, questo deve essere chiaro a tutti, ma non fa nemmeno ingrassare: l’importante è scegliere una buona acqua in base alle nostre esigenze e ai nostri gusti, perchè l’acqua non è sempre uguale.

QUALE= Importante l’indicazione di ACQUA MINERALE NATURALE e non “acqua di sorgente” o “da bere” perché possa vantare le proprietà riconosciute dal Ministero della salute.      Fondamentalmente ne esistono 4 grandi categorie:

  • Minimamente mineralizzate: residuo fisso ( la quantità di sali minerali depositati da un litro di acqua minerale fatto evaporare a 180°) inf. a 50 mg: favoriscono la diuresi e facilitano l’espulsione di piccoli calcoli renali;
  • Oligominerali: RF fino a 500 mg., ottime acque da tavola, adatte ad essere bevute quotidianamente; svolgono un’azione diuretica e contengono poco sodio;
  • Minerali: RF tra i 500 e i 1000 mg contengono una percentuale consistente di sali e pertanto non devono essere bevute in quantità eccessive (massimo un litro al giorno);
  • Ricche di sali minerali:RF oltre i 1500, si usano specificamente a scopo curativo su consiglio medico e si acquistano prevalentemente in farmacia.

QUANTA= Viene consigliato di bere almeno 30 ml di acqua per chilo corporeo in una situazione di sedentarietà mentre si dovrà aumentare (circa di mezzo litro) se si fa attività sportiva o per motivi di aumentata sudorazione (caldo, estate); altro metodo per quantificarla che comunque si avvicina al metodo precedente è di considerare 1 ml ogni caloria introdotta al giorno;

QUANDO= E’ importante non trangugiare l’acqua tutta in un momento, ma cercare di suddividerla in diversi momenti della giornata, in modo equilibrato. Cercare di bere meno  acqua possibile durante i pasti perchè questo allungherebbe il processo digestivo a causa dell’eccessiva dispersione dei succhi gastrici e degli enzimi, viene quindi consigliato di bere mezzora prima dei pasti. Io poi bevo un bel bicchierone d’acqua tiepida con mezzo limone appena sveglia perchè questo rafforza il sistema immunitario, bilancia il nostro ph alcalinizzando l’organismo, facilita la perdita di peso, aiuta la digestione e l’evacuazione e pulisce la pelle disintossicandoci;

COME= Sarebbe consigliabile berla a temperatura ambiente e non fredda di frigorifero, soprattutto se si ha lo stomaco delicato;

DOVE= Ovunque!!! il segreto sta nel portare sempre con sé una bottiglietta d’acqua, prendetelo come abitudine e vedrete che diventerà INDISPENSABILE;

PERCHE’= Bere acqua fa bene!!! Non c’è organo (cuore, rene, fegato, muscoli, ossa…) o parte del nostro corpo (pelle, capelli, unghie)che non ne trovi giovamento:

I sali minerali, comunemente detti ioni, non vengono prodotti dal corpo, ma devono essere assunti attraverso l’alimentazione. Sono nutrienti inorganici con funzioni regolatrici. Abituamoci a leggere le etichette ci dicono più di quanto possiamo immaginare, ad esempio

  • le acque ricche di calcio favoriscono il rafforzamento delle ossa e l’attività muscolare (sup. 150 mg/l)
  • quelle con magnesio aiutano a regolare l’intestino e le funzioni enzimatiche, anti stress; (sup. 50 mg/l)
  • il potassio regola la conduzione di impulsi nervosi e muscolari,
  • lo zolfo il benessere di unghie e capelli, (sup. 200 mg/l)
  • mentre il ferro è indispensabile durante la gravidanza e l’allattamento.
  • Manganese, selenio e zinco hanno effetti antiossidanti, cioè combattono i radicali liberi
  • con Bicarbonato, facilita le funzioni digestive e antinfiammatorie, ( sup. 600 mg/l)
  • con Fluoro incrementa i  valori medi del PH salivare, il che garantisce una maggiore protezione alla nostra dentatura (sup. 1 mg)

Voglio lasciarvi ancora due precisazioni:

  1. Non è dimostrato che l’acqua addizionata di anidride carbonica (gassata) faccia male o abbia controindicazioni, può solo provocare una temporanea dilatazione dello stomaco aumentando le secrezioni gastriche;
  2. Anche bere troppa acqua non fa bene (il troppo stroppa) diluisce troppo i sali minerali e può essere controindicato in casi di ipertensione e insufficienza renale;

Non cito le fonti da cui attingo tutte le informazioni che scrivo perchè vorrebbe dire citarne troppe. Non mi fido troppo di internet e molto spesso consulto diversi siti e ne confronto la validità su testi di cui dispongo, spero che le mie ricerche vi interessino e vi  possano giovare.

Vi lascio la preparazione di un’acqua speciale che io mi preparo spesso alla sera prima di coricarmi: Acqua zenzero limone e cannella

 

 

 

(Visited 1 times, 1 visits today)

Maria Carla Libè

Add Your Comment