Senza di loro in dispensa come farei….

Organizzazione per una cucina veloce e salutare: Step 2

Ora, dopo esserci organizzati in cucina, possiamo procedere con l’acquisto dei prodotti essenziali per la nostra dispensa. Così possiamo essere sempre pronti alla preparazione di un pasto veloce ma salutare ed equilibrato.

Elencherò quindi quelli che per me sono gli essenziali per trasformare una materia prima scialba e triste in qualcosa di più invitante e saporito:

Gli Aromi:

Dovete sbizzarrirvi con la fantasia, più ne avrete e più riuscirete a variare il gusto dei vostri piatti. Basta aggiungerli ad una verdura, un riso, un sugo, alla carne bianca o al pesce al vapore che il tutto prende un sapore diverso. Li potete conservare in piantine in estate sul terrazzo, oppure congelarli per l’inverno nelle vaschette del ghiaccio tritate o ancora essiccarle e metterle in vasetti. Ottimo anche aromatizzare con gli aromi l’olio extra vergine come questo esempio Spada e verdure croccanti in olio al timo limonato oppure il sale come vi spiego qui Sale aromatizzato alle erbe

Scopriamo i miei assieme:

  • Cannella:

riconosciuto come antibiotico naturale, ha effetti sull’equilibrio della glicemia ed è un antibatterico, se ne dovrebbe mangiare un cucchiaino al giorno. Ottimo con i dolci e i salati. Si sposa bene con le mele (strudel) ma anche con i formaggi freschi, nelle salse, nelle carni, nella cioccolata e i frullati. Ottimo aroma invernale.

  • Zenzero:

io lo utilizzo nelle carni, nei pesci e nelle verdure ed anche nei biscotti e nelle torte ma ha ottime proprietà di cui ho già parlato in questo link Acqua zenzero limone e cannella ,

  • Alloro:

per le carni, le marinature, gli arrosti e gli umidi ed anche per le castagne lesse (meglio le foglie secche di quelle fresche che sono più amare);

  • Curcuma:

Ha mille proprietà benefiche, dicono che contrasti l’insorgere della leucemia e di ben otto tipi di tumore oltre a tante altre a favore dello stomaco e dell’intestino e a poteri antiossidanti. Se ne dovrebbero mangiare due cucchiaini al giorno, come spezia a fine cottura dei cibi oppure nelle salse, yogurt e formaggi freschi;

  • Timo:

si utilizza nelle marinate, pesci e carni grigliate, ottimo con i funghi, e buon abbinamento anche con la zucca ad esempio nel risotto; non abusarne però perché molto aromatico;

  • Paprika dolce:

non è altro che la macinatura del peperoncino, fatto seccare e privato della parte bianca interna (quando viene macinata anche quella è la versione piccante); ottima su carni, formaggi, cipolla e verdure, ha un gusto delicato che non interferisce con il sapore dei cibi;

  • Paprika affumicata:

ormai famosa quella di Tiger (ovviamente che io ho acquistato) ha un sapore più particolare ed è ottima con il polpo, le patate e la zuppa di ceci, ma buona che sui formaggi freschi;

  • Cumino:

in semi neri è ottimo per aromatizzare il pane di segale, ma anche per minestre di legumi oppure formaggi, cavoli e crauti; ha poteri sgonfianti e digestivi si può preparare un decotto di fine pasto con menta e semi di finocchio; dona un sapore un po’ orientale ai piatti

  • Menta:

fresca è particolrmante profumata, non abusarne, utile con patate, piselli, verdure cotte e crude, ma ottima anche in una macedonia di frutta;

  • Origano:

è meglio non cuocerlo ed aggiungerlo alla fine; ottimo sulla pizza, ma anche nelle salse, nei sughi, con il pomodoro, funghi, formaggi e pollame;

  • Maggiorana:

è simile al timo ma molte più dolce e profumata. Ottima nelle carni e nelle salse;

  • Erba cipollina:

ha un profumo di cipolla ma decisamente più delicato. Adatta a uova, minestre, pesce e pollame. Utile come decorazione dei piatti. Meglio utilizzarla cruda;

  • Rosmarino:

è fortemente aromatico, ottimo con arrosti, grigliate, ma anche dolci come il castagnaccio, buonissimo con i fagioli e superlativo con le patate. Insieme alla salvia e all’aglio si insaporisce il roast-beef e si può fare un ottimo risotto con le foglie e con i suoi fiori come abbellimento;

  • Basilico:

base del pesto genovese, si sposa perfettamente con il pomodoro (salsa), nella caprese insieme alla mozzarella, per me essenziale quando si fanno i misti insaporitori per qualsiasi piatto cucinato; meglio utilizzarlo a crudo o a fine cottura. Per preservare il profumo e non farlo annerire non tagliarlo a coltello ma con le mani o con un coltello di ceramica.

  • Salvia:

ottimo per il fegato, il vitello, spiedini di carne, salsicce, umidi e legumi; per i nostri tortelli con burro e salvia, per il roastbeaf e gli arrosti , ma ottima anche inpastellata e fritta;

  • Melissa:

ha un gradevole aroma fresco e agrumato, che si sposa bene con gelati sorbetti e macedonia sta bene anche sui pesci e i frutti di mare.

  • Prezzemolo:

salse e ripieni, piatti di pesce e di carne, uova, ma sta un po’ dappertutto come recita il detto “essere come il prezzemolo”;

  • L’aneto:

lo nomino perché io utilizzo le fogliolini con il salmone (ottimo abbinamento);

  • Vaniglia:

non posso non nominarla perché è quasi l’ingrediente magico dei dolci. Potete fare l’essenza come vi indico in questo link Estratto di vaniglia “fai da te”

Altri alimenti essenziali che io ho sempre:

I capperi:

sono boccioli non ancora aperti di un arbusto, hanno un forte sapore salato e saporito che si sposa bene con tantissime pietanze. Essendo fortemente ipocalorico serve come ottimo insaporitore senza influire sulle calorie del piatto. Capperi e acciughe è l’abbinamento ideale, ma anche nelle salse fredde come la salsa tonnata o le insalate miste,  le insalate di riso, le paste fredde, gli arrosti, la pizza, le focacce o anche con i pesci. Per ricordare appunto qualche piatto tipico mi viene in mente la caponata siciliana, la salsa tonnata, la carne alla tartara (carne cruda macinata e uovo);

Olive:

a parte essere la materia prima dell’olio extra vergine di oliva sono buone anche  a tavola. Io ne conservo sempre di verdi e nere in vaso e le famose taggiasche in olio d’oliva extravergine. Le utilizzo moltissimo per insaporire le carni, le insalate o le insalate di riso o farro. Con le uova, i formaggi, il pesce…oggi sicuramente non potrei farne senza.

Acciughe sott’olio extravergine:

ce le ho sempre in casa perché le uso come basi dei sughi o insieme ai capperi per insaporire carni o pesci. Ottime sulle verdure come le zucchine, i peperoni, i broccoli.

Pomodori secchi:

in dispensa è un valido aiuto per inventare un piatto saporito in qualsiasi momento. Una pasta , un crostone, una carne o un pesce con i pomodori secchi ha un valore aggiunto soprattutto se unito anche a un buon cappero e ad un’oliva.

Senape:

ci sono diverse salse a base di senape, dal gusto più forte o più delicato. La senape si accompagna bene alla maionese o a ricette come il roast beef (io la adoro con la carne). Ma l’abbinamento vincente è senza dubbio quella con il bollito, con i salumi, con gli arrosti o i sottaceti. La cosa migliore sarebbe acquistarla in grani o in polvere che dura a lungo.

Polvere di agrumi:

le adoro in cucina per insaporire qualsiasi cosa. Le carni, il pesce,i dolci, il riso, i formaggi ed è semplicissimo prepararle. Basta utilizzare le scorze di agrumi biologici, cuocerle in forno per 3 ore a 80° poi spegnere e lasciarle tutta la notte a essiccare, infine frullarle. Sono magiche!!!

Cereali:

cereali di qualsiasi tipo basta che siano integrali: orzo, farro, riso, grano, avena, quinoa (anche se non propriamente un cereale) grano saraceno…

Legumi:

legumi secchi o surgelati o anche in vaso di vetro (meglio le altre due) di qualsiasi si genere: ceci, fagioli di più tipi (per la fagiolata), lenticchie, cicerchie, piselli…

Frutta secca e semi oleosi:

abbondate gente… abbondate: noci, nocciole, mandorle, arachidi, semi di girasole, semi di papavero, semi di lino, semi di canapa, semi di zucca…vi lascio anche il link dove ne parloI semi oleosi, perchè fanno così bene?

Frutta disidratata:

uvetta, prugne, albicocche, cocco…

Farine:

vi lascio qui il link dove ne parlo Le farine

Cacao:

ho già parlato anche di questo e vi lascio il link Crumble al cioccolato con cuore di cachi

Zucchero:

zucchero bianco semolato, zucchero di canna moscovado, zucchero vanigliato per i dolci;

Cipolle:

la cipolla in casa mia non potrebbe mai mancare oltre ad avere ottime proprietà benefiche antiossidanti e antinfiammatorie è la base di tutti i soffritti, dei minestroni;  da sapore a qualsiasi carne, si può aggiungere alle zucchine o alle patate. Da mettere nelle insalate estive o si può caramellare per dare il tocco in più.

Aglio:

antibatterico, antiparassitario, antitumorale è un altro immancabile. Olio e aglio per il pesce, ottimo nelle carni o nei sughi…un po’ forse difficile da digerire ma io ho due trucchetti o lo lascio vestito cioè con la buccia oppure lo taglio e tolgo l’anima, trovo che rimanga sicuramente più digeribile.

Patate:

le tengo al buio e al fresco: di solito ne ho di novelle con la buccia sottile da lavare bene e utilizzare direttamente con la buccia (affettate sottili in padella antiaderente cinque minuti e sono fantastiche) e quelle a pasta bianca con la pasta farinosa adatte per un purè dell’ultimo momento (santo Bimby) o gli gnocchi tanto amati in casa mia;

Sgombro/Tonno in vetro:

quelli non mancano mai, preferisco il vetro ma ho anche le scatolette. Soprattutto in estate sono un salva cena (un polpettone al tonno, un bel piatto di fagioli bianchi tonno e cipollotti o ancora gli immancabili pomodoro tonno e origano);

Lieviti:

Pasta madre qui ne parlo Come nasce la pasta madre lievito di birra fresco e secco (per le emergenze)  leggete qui Meglio usare il lievito madre o il lievito di birra e lievito per dolci;


Ovviamente non è tutto quello che ho in cucina quello che ho elencato. Ma tutto ciò assieme ad una materia prima tipo carne, pesce, verdura o pasta può farvi fare un figurone di fronte a qualsiasi ospite inatteso o comunque darvi la possibilità di fare un pasto equilibrato e saporito.

Ho deciso di scrivere un altro articolo la prossima volta dove spiego ancora più nel dettaglio le mie strategie per arrivare a ciò.

Nel frattempo vi la scio una ricetta che esprime un modo alternativo per fare una pasta base Fusilloni con datterini e grana al basilico

Maria Carla Libè

Add Your Comment